Bioeconomia

Lo sviluppo bio-economico a livello mondiale. L’area mediterranea.

26 Dicembre 2020

L’area Mediterranea e le sue problematiche. 

L’area mediterranea si caratterizza per gli elevati livelli di “stress idrico”, un fattore questo che, accanto ai progressivi cambiamenti climatici nel mondo, ha prodotto effetti negativi sull’agricoltura. Detti elementi caratterizzanti influiscono tuttora negativamente sulla qualità della vita e, assieme allo “stress socio – economico”, rappresentano una delle principali cause di instabilità geopolitica, la quale, a sua volta, genera fenomeni migratori sia all’interno dei singoli Stati (dalle aree rurali a quelle urbane), sia tra i vari Stati. Allo scopo di fornire una soluzione ai suddetti problemi, la Commissione Europea ha promosso alcuni progetti di cooperazione, tra i quali BLUEMED e PRIMA. 1) PRIMA è un’iniziativa europea lanciata e coordinata dall’Italia al fine di rendere i sistemi di approvvigionamento idrico e alimentare maggiormente efficienti, convenienti e sostenibili, oltre che di contribuire a risolvere i problemi maggiori relativi a nutrizione, salute e benessere sociale per poter meglio affrontare il fenomeno delle tendenze migratorie di massa 2) BLUEMED (assieme alle iniziative regionali EUSAIR e WEST MED, anch’esse guidate dall’Italia) si propone a sua volta l’obiettivo di favorire la crescita industriale sostenibile del settore marino/marittimo dell’area del Mediterraneo. 

Le opportunità che il Mediterraneo offre. 

Numerose sono le opportunità che il Mediterraneo è in grado di offrire in termini di sviluppo della bioeconomia, quali la biodiversità locale, le risorse presenti nelle acque profonde, il turismo, la produzione di energia da fonti rinnovabili, l’acquacoltura marina e quanto altro sia idoneo a contribuire in maniera significativa allo sviluppo economico dell’area. Mediante un opportuno intervento di rafforzamento, la bioeconomia ha il potenziale di contribuire in maniera significativa allo sviluppo economico sostenibile, permettendo altresì di ridurre i fenomeni migratori e di consolidare la stabilità politica dell’area del Mediterraneo.

La bioeconomia in Italia.

Nel nostro Paese, il settore della bioeconomia comprende numerose attività importanti per l’economia nazionale, quali l’agricoltura, la pesca, l’industria alimentare e le bevande, l’industria della cellulosa e della carta, l’industria tessile e delle fibre naturali, l’industria bio farmaceutica e della bio energia, l’industria del tabacco). La bioeconomia ha conseguito nel 2015 un giro d’affari del valore di € 254 miliardi generato dal lavoro di 1,6 milioni di dipendenti.

Andrea Prato
D.G. Albatros

email:
aprato@albatros.uno
Telefono: 360.1082677
Titolo di studio: laurea in legge con specializzazione SDA Bocconi in marketing, direzione aziendale, vendite, statistiche, internazionale delle PMI.

email:
aprato@albatros.uno
Telefono: 360.1082677
Titolo di studio: laurea in legge con specializzazione SDA Bocconi in marketing, direzione aziendale, vendite, statistiche, internazionale delle PMI.

I Numeri: 

Il bacino del Mediterraneo: sua importanza

  • Quello del Mediterraneo è un bacino di notevole importanza, dove si svolge il 30% del commercio marittimo mondiale. Ciò rende il Mediterraneo un’area in cui si devono affrontare importanti questioni di natura ambientale, a causa di fattori quali a) i cambiamenti climatici, b) il crescente traffico marittimo,c) lo sfruttamento eccessivo delle risorse ittiche, e d) l’invasione di specie ittiche antagonoste provenienti da altre aree marine.

Settori della bioeconomia in Italia (dati studio sulla BIT in Italia)

  • Industria alimentare e bevande 52%
  • Agricoltura, pesca e selvicoltura 22,8%
  • Industria della carta e relativi prodotti 8,7%
  • Industria tessile e della pelle 7%
  • Industria del legno e della lavorazione del legno   (mobili esclusi) 5,6%
  • Industria della chimica biobased 2%
  • Industria della farmaceutica biobased 1,1%
  • Bioenergia 0,8%
  • Biodiesel 0,1%

Albatros S.r.l.s
Piazza Tola, 41
07100 – Sassari (SS)
driver@albatros.uno
Tel. 079 237489
P.iva 02663180905

Privacy Policy Termini e Condizioni